giugno 28, 2017

Gamification: soglie e limiti dell’offerta culturale [convegno]

Il convegno si prefigge l’obiettivo di creare una sinergia interdisciplinare, a partire da una riflessione sul concetto di “gioco”, inteso come forma e metodologia possibile per il coinvolgimento del pubblico. Gioco come “metafora privilegiata per la vita contemporanea”; differenze tra “game”, “play” e “gamification” per il ben-essere; gioco e coinvolgimento come motori di accessibilità e inclusione sociale. La dimensione ludica al centro dei rapporti tra cultura, città e comunità.

L’iniziativa si articola in due giornate: la prima, Gamification: soglie e limiti dell’offerta culturale, presso il Dipartimento delle Arti (Alma Mater Studiorum – Università di Bologna); la seconda con il workshop in tre moduli dal titolo Mappare le Serre: gamification e accessibilità presso le Le Serre Dei Giardini Margherita. Quali rapporti tra gioco, ricerca e territorio? Quali le logiche e i meccanismi tra design, progettazione e fruizione? In che modo il gioco crea comunità e rende accessibile luoghi, temi, spazi? Il convegno si prefigge di riflettere su temi quali: l’accessibilità e la valorizzazione del patrimonio culturale e scientifico; l’agevolazione delle logiche di divulgazione e fruizione attraverso strumenti inediti; l’elaborazione di proposte e soluzioni per operazioni di divulgazione, volte a incrementare esperienze di fruizione sostenibili a monte (attraverso azioni sinergiche mirate da parte degli enti) e a valle (coinvolgendo il pubblico attraverso azioni inedite di engagement socio-culturale).

>per il book of abstract: https://goo.gl/Nw0eR3
>per la bibliografia tematica: https://goo.gl/yVvwHq
Gli atti del convegno saranno disponibili grazie allo spazio offerto da Ocula.it Occhio semiotico sui media Semiotic Eye on Media.

Clicca qui per la Diretta live del convegno Gamification soglie e limiti dell’offerta culturale (on facebook)